L'immagine può contenere: una o più persone

Accademia Kama è una Accademia di Jiu Jitsu Brasiliano (definiamolo Jiu Jitsu), fondata da Dino Fuoco, nel 2005, dopo anni di pratica di questa disciplina.

Una delle prime scuole di Jiu Jitsu in Italia, strutturata su Seregno, Accademia Kama organizzò i primi corsi all’interno di un sottoscala, in uno spazio spartano, a cui, chiunque sia passato da noi, è peraltro rimasto legato, da un punto di vista affettivo.

I corsi, in quegli anni, erano solo serali. E ad essi, si affiancarono anche classi di MMA, tant’è che alcuni dei nostri ragazzi si cimentarono, anche ad ottimo livello, in questo genere di combattimenti.

Nel tempo Kama, pur continuando ad affiancare altre attività (principalmente MMA) e continuando a mantenere vivo l’interesse verso tutti gli sport di combattimento e di lotta, si è caratterizzata, connotata e specializzata nella pratica del Jiu Jitsu, divenendo un punto di riferimento storico per questa disciplina, in Brianza, e non solo.

Oggi Accademia Kama, che nel tempo ha portato i suoi atleti a primeggiare in ambito nazionale, ma anche in cointesti internazionali, quali Europei e Mondiali.

Accademia Kama è, come detto, un riferimento importante in tutta l’area della Brianza, ma non sono pochi coloro che ci raggiungono provenendo da altre località.

La struttura attuale di Kama è oggi un ampio e luminoso spazio di 700 m2, con una offerta di pratica su tutti gli orari, dal mattino alle 10, fino a tarda sera.

I corsi si rivolgono ad una utenza ampia.

Esistono classi per bambini, classi per chi si avvicina a questo sport, per chi voglia gareggiare e per chi voglia imparare ilo vastissimo patrimonio tecnico del Jiu Jitsu.

Obiettivo della nostra Accademia è quello di proporre una conoscenza dello sport in maniera profonda, accurata, e professionale, abbattendo qualsiasi tipo di barriera.

Salvo rare eccezioni, peraltro qualificate e competenti, sul tatami insegnano solo cinture nere.

L’aggiornamento tecnico viene mantenuto adeguato attraverso l’organizzazione periodica di seminari e workshop con personalità di spicco di questo sport.

Il programma tecnico segue una programmazione bisettimanale, senza lasciare mai nulla al caso o all’improvvisazione.

Professionalità, serietà e competenza sono e vogliono essere i cardini dell’insegnamento e dell’allenamento sul nostro tatami.

Chi insegna ha alle spalle anni di studio, avendo avuto, come riferimento, professori competenti. Viaggi all’estero, effettuati periodicamente, hanno permesso di ottenere una veduta ampia dello sport.

I bambini traggono un grande beneficio dalla pratica del Jiu Jitsu. E’ una attività completa, che permette di sviluppare capacità motorie, in un ambiente sicuro, in cui i più piccoli possono esprimere le proprie potenzialità, riducendo l’aggressività nei più vivaci e migliorando la capacità di socializzare nei più timidi.Progressivamente i bimbi impareranno l’importanza di rispettare e seguire regole e principi, facendo così tesoro di un patrimonio che servirà loro anche da adulti.

Agli adulti il Jiu Jitsu, oltre alla bellezza e alla magia di scoprire, giornalmente, qualcosa di nuovo, permette di effettuare una pratica fisica divertente, varia, mantenendo corpo e mente in ottima forma fisica, senza che sia necessario aspirare a diventare dei supermen.

Ma saranno sufficienti poche settimane per rendersi conto dei progressi tecnici e del miglioramento organico che offre il tatami. Senza annoiarsi ed attraverso uno sport molto personalizzabile ed individualizzabile.

Per chi comincia, esistono classi specifiche, tali da permettere un inserimento graduale e progressivo.

I più giovani, ma non solo, potranno esprimersi al massimo, allenandosi nelle classi propedeutiche alle competizioni. Le classi di “sparring”, in cui l’impegno fisico è molto alto, ma anche tale da garantire “fiato”, resistenza ed un allenamento fortemente specifico, ideale per affrontare un campionato o, più semplicemente, per essere in forma smagliante.

Le classi aperte a tutti permettono lo studio tecnico in maniera profonda, senza distinzioni di cintura e seguendo una programmazione che possa offrire giovamento a tutti i lottatori.

Tra i nostri praticanti, bambini a parte, ci sono giovanissimi lottatori, molti dei quali minorenni, così come genitori che hanno da tempo superato gli “anta”.

Ampio spazio a chi preferisce lottare senza kimono, il “vestito” del Jiujitsero. Sono numerose, infatti, le classsi cosiddette “NOGI”, ovvero senza kimono, appunto.

Pantaloncini e maglietta o, meglio ancora, rashguard e short, secondo un principio di apertura mentale tipico del Jiu Jitsu di stile Brasiliano. Ed un buon lottatore saprà cimentarsi, al di là delle proprie preferenze personali, con GI o senza di esso.

Se ti appassionerai al Jiu Jitsu, ed è nostro obiettivo riuscirci, questo sport diventerà una parte importante della tua vita giornaliera e ti sarà difficile rinunciare anche solo ad un allenamento.

Entrerai e verrai coinvolto in quello che oggi è comunemente definito il “lifestyle Jiu Jitsu”.

L’allenamento in Accademia è solo una piccola parte di quanto il Jiu Jitsu potrà offrirti.

Farai nuove amicizia, avrai maggiori opportunità di socializzare, potrai scambiare idee ed opinioni con persone che, come te, amano quello che fanno.

Inizierai un percorso affascinante, in cui, ogni giorno, scoprirai qualcosa di diverso. Migliorerai, non migliorerai, diventerai bravo o ti sembrerà di non diventarlo mai. Ma sarà proprio tutto questo che ti cambierà, rendendoti una persona migliore, perché avrai imparato a conoscerti meglio di quanto potessi pensare prima di iniziare.

Questo è quello che noi intendiamo per Jiu Jitsu. Oltre la singola tecnica. Oltre questo o quel movimento.

Ma qualcosa di più ampio e coinvolgente. Uno Sport, ma anche uno stile di vita, appunto. Un modo, differente, di interpretare la tua quotidianità. Anche se non vorrai mai partecipare ad un campionato o ad una competizione.

Il Jiu Jitsu, non è solo una gara, ma è anche questo. Il Jiu Jitsu è uno Sport, ma va anche molto oltre questo concetto. Un lungo cammino che, se tu vorrai, ti porterà molto lontano, se sara tu a volerlo.

Ma, come ogni cammino, si comincia con un primo passo.

Nessuno ti potrà garantire di diventare un campione, ma nessuno ti toglierà il sogno di poterlo diventare.

Ma quello che imparerai è che avrai bisogno di cuore, pazienza ed entusiasmo. Ed a quel punto, sarai già diventato un campione, sul tatami ed al di fuori di esso.

Ora tocca a te fare il primo passo. E noi saremo con te.

Chiamaci
Mappa